LA STAGIONE 2020 RAFFORZA IL NOSTRO ENTUSIASMO PER LA COLTIVAZIONE BIOLOGICA

Noi dell’azienda Accordini Stefano siamo continuamente alla ricerca della qualità, essa si esprime nel calice durante l’assaggio, ma è frutto di un lungo lavoro che comincia proprio in vigneto. Infatti è fondamentale il “know-how” che giornalmente impieghiamo nella coltivazione delle nostre vigne, ai fini di ottenere uve di ottima qualità che poi si trasformeranno in vini nobili e delicati caratterizzati dal nostro “Terroir” di alta collina. Inoltre riteniamo indispensabile che la coltivazione delle uve e la produzione dei nostri vini debbano essere pienamente sostenibili dal punto di vista energetico ed ambientale, così anche le generazioni future potranno godere dei meravigliosi paesaggi e prodotti che la Valpolicella offre; per questi motivi dal 2015 la nostra azienda è totalmente coltivata a regime Biologico.

Cos’è la Peronospora?

L’annata 2020 finora si presenta particolarmente impegnativa per i viticoltori della Valpolicella, specialmente coloro che aderiscono al regime Biologico (circa 6%). Questo perché le frequenti precipitazioni e conseguenti giornate umide del mese di Giugno hanno favorito lo sviluppo della Peronospora. Essa è un microrganismo in grado di insediarsi rapidamente tra gli spazi intercellulari delle foglie e penetrare all’interno delle cellule per estrarne il nutrimento, causando le caratteristiche “macchie d’olio”. Se le condizioni di umidità e bagnatura fogliare si mantengono all’interno del range ideale (>92% – bagnatura >4 ore), la Peronospora procede con il suo ciclo vitale che nel peggiore dei casi infetta anche i grappoli, causando la perdita dell’intero raccolto.

La dura sfida dei Biologici…

La lotto contro la Peronospora è impegnativa per molte regioni Italiane ed Europee, anche se per il regime Convenzionale di coltivazione della vite ci sono decine di principi attivi a disposizione, ma la sfida si complica per tutti i viticoltori Biologici in quanto l’unica arma a loro disposizione è il Rame; esso è un minerale in grado di esercitare la funzione di copertura nei confronti del microrganismo, infatti crea una pellicola impenetrabile per la Peronospora, però è facilmente dilavabile in caso di piogge di forte/moderata intensità. La sfida contro questo piccolo ma grande nemico è possibile solamente grazie all’esperienza e costanza.

L’annata 2020 sta mettendo alla prova il nostro team di gestione dei vigneti, capitanato da Giacomo Accordini, che anche quest’anno riusciranno a portare le nostre uve a maturazione con elevata qualità; infatti l’attacco Peronosporico sembra essere stato superato con successo. Questo rafforza ancor di più l’entusiasmo e la convinzione per la scelta di coltivare secondo metodo Biologico la nostra azienda!

Campagna finanziata ai sensi del Reg. UE n. 1308/2013

Campaign financed according to EU Reg. n. 1308/2013

CONTATTACI,
saremo lieti di rispondervi con la massima rapidità.